Condizioni Generali di Vendita e Consegna

Condizioni Generali di Vendita e Consegna di Rijk Zwaan Italia S.r.l.


ARTICOLO 1 - AMBITO DI APPLICAZIONE.

1) Le presenti condizioni generali di contratto (di seguito le "Condizioni Generali") si applicano a tutti i contratti di compravendita (di seguito i "Contratti") di sementi (di seguito i "Prodotti") conclusi tra Rijk Zwaan Italia S.r.l. (di seguito "Venditore") ed i propri clienti (di seguito "Acquirenti" o, al singolare, "Acquirente"), salva diversa pattuizione scritta delle parti.
2 ) Le Condizioni Generali prevalgono rispetto a qualsiasi altra eventuale condizione generale o particolare predisposta dall’Acquirente.


ARTICOLO 2 - FORMAZIONE DEL CONTRATTO - ORDINI - LISTINI.
1 ) L'Acquirente interessato all'acquisto dei Prodotti è tenuto a compilare integralmente il modulo d'ordine (di seguito "Ordine") redatto su carta intestata del Venditore, di cui le Condizioni Generali costituiscono parte integrante ed essenziale. Il Contratto si intenderà concluso, alternativamente, nel momento in cui il Compratore riceverà la conferma scritta del Venditore ovvero nel momento in cui il Venditore provvederà all’invio dei Prodotti all'Acquirente.
2 ) Le Condizioni Generali si applicano anche nell'ipotesi di ordini effettuati verbalmente al Venditore dall'Acquirente.
3 ) Qualora l'Acquirente richieda al Venditore l'invio di una propria offerta di vendita (di seguito "Offerta") le Condizioni Generali si applicheranno anche all'Offerta.
4) I prezzi indicati nei listini sono espressi in Euro e devono intendersi non comprensivi di I.V.A. Il Venditore si riserva il diritto di modificare periodicamente i prezzi indicati nei listini. Ogni variazione di prezzo sarà applicata a tutti gli ordini effettuati dall’Acquirente, anche oralmente, successivamente alla data della suddetta variazione.
5 ) Qualora la quantità specifica indicata nell'ordine non dovesse coincidere con la quantità espressa dalle unità di confezionamento standard o dai suoi multipli usati dal Venditore, il Venditore sarà legittimato a vendere e consegnare l’unità di confezionamento immediatamente maggiore.
6 ) A tutti gli ordini di valore inferiore a 50,00 Euro è applicato un addebito di 15,00 (quindici) Euro. Tutti i pesi e le cifre sono da intendersi pesi e cifre netti.
7 ) L'emissione di un'Offerta o la conclusione di un Contratto non implica e non potrà essere interpretato come una licenza implicita a favore dell’Acquirente relativamente a diritti di proprietà intellettuale sui Prodotti offerti o venduti.


ARTICOLO 3 - RISERVA DI BUON RACCOLTO E DI LAVORAZIONE.
1 ) In considerazione delle peculiari caratteristiche del Prodotto, l’esecuzione del Contratto da parte del Venditore è subordinata alla consueta "riserva di buon raccolto e di lavorazione" e, pertanto, all’effettiva disponibilità di Prodotti da parte del Venditore.
2 ) Nell'ipotesi in cui i Prodotti ordinati, anche a seguito dell'accettazione del Venditore, non fossero disponibili, il Venditore non sarà obbligato alla consegna dei Prodotti ordinati e sarà legittimato a consegnare quantità parziali dei Prodotti ordinati o Prodotti alternativi.
3 ) È esclusa la facoltà per l'Acquirente di risolvere il Contratto o di pretendere un risarcimento del danno in conseguenza della mancata disponibilità dei Prodotti ordinati, anche in caso di accettazione dell'Ordine da parte del Venditore.


ARTICOLO 4 - CONSEGNA DEI PRODOTTI E RESTITUZIONI.
1 ) Salvo diverso accordo scritto tra le parti, i Prodotti sono resi "franco stabilimento del Venditore" (Incoterm EXW). Qualora le parti dovessero prevedere che la consegna dei Prodotti sia effettuata a cura del Venditore, ogni onere, spesa e rischio sarà comunque a carico dell'Acquirente.
2 ) L'Acquirente non è autorizzato a restituire i prodotti al Venditore, se non a seguito di espressa autorizzazione del Venditore stesso. In tal caso, i costi di restituzione saranno a carico dell'Acquirente.


ARTICOLO 5 - TEMPI DI CONSEGNA.
1 ) I Prodotti saranno consegnati entro tre settimane dalla data dell’ordine, salvo diverso accordo scritto tra le parti ed a condizione dell’effettiva disponibilità degli stessi. In ogni caso, i tempi di consegna devono intendersi meramente indicativi e non vincolanti per il Venditore.


2 ) L'Acquirente non ha diritto di risolvere il Contratto o di pretendere alcunché a titolo di risarcimento danno in caso di consegna successiva al termine eventualmente indicato dal Venditore.


ARTICOLO 6 - CONSEGNE PARZIALI.
1 ) Il Venditore può effettuare consegne parziali dei Prodotti. Nell’eventualità di consegne parziali, il Venditore è ammesso a fatturare separatamente ogni consegna.


ARTICOLO 7 - RISERVA DEL DIRITTO DI PROPRIETÀ.
1 ) Il Venditore mantiene il proprio diritto di proprietà sui Prodotti consegnati sino all’integrale pagamento dei Prodotti stessi da parte dell'Acquirente.
2 ) La riserva del diritto di proprietà opera anche nell’ipotesi in cui l'Acquirente dovesse eccepire l'inadempimento da parte del Venditore ad una o più obbligazioni derivanti dal Contratto.
3 ) I Prodotti consegnati dal Venditore sotto la riserva di proprietà di cui al comma 1 di questo articolo, potranno solamente essere venduti e usati per gli ordinari utilizzi operativi.
4 ) Qualora l'Acquirente dovesse rivendere i Prodotti, sarà obbligato a mantenere a sua volta la riserva di proprietà anche nei confronti dei propri acquirenti, stipulando un espresso accordo in tal senso.
5 ) Sino alla vigenza della riserva di proprietà, l'Acquirente non potrà dare in pegno i Prodotti né concedere un qualsiasi altro diritto sugli stessi.


ARTICOLO 8 - TERMINI DI PAGAMENTO.
1 ) Il pagamento è dovuto entro 30 giorni dalla data di emissione della fattura. L'Acquirente che non abbia rispettato detto termine è inadempiente. A decorrere dalla scadenza del termine di pagamento, l'Acquirente sarà tenuto al pagamento degli interessi di mora ai sensi del D. Lgs. 231/2002.
2 ) In ipotesi di fallimento o altra procedura concorsuale dell'Acquirente, nonché in ipotesi di sospensione o ritardi nei pagamenti, le somme dovute dall'Acquirente diverranno immediatamente esigibili per l'intero. In tal caso, il Venditore sarà autorizzato a sospendere l'esecuzione del Contratto o a risolvere il Contratto stesso, salvo il diritto al risarcimento dei danni subiti.
3 ) Nel caso in cui siano stati autorizzati dei pagamenti parziali e l'Acquirente non abbia rispettato anche uno solo dei termini previsti, l’intero ammontare della somma residuale ancora a suo carico sarà immediatamente dovuta, senza ulteriore avviso. In questo caso troverà applicazione la disposizione conclusiva del comma 1 di questo articolo concernente gli interessi sulle somme scadute.
4 ) Le spese comunque connesse al pagamento sono a carico dell'Acquirente.


ARTICOLO 9 - SPESE PER IL RECUPERO CREDITI.
1 ) Ogni costo comunque connesso al recupero dei crediti del Venditore, tanto in via amichevole che giudiziaria, è a carico dell'Acquirente.


ARTICOLO 10 - VIZI, TERMINI PER LA DENUNCIA.
1 ) L'Acquirente è tenuto ad esaminare i Prodotti alla consegna.
2 ) Le denunce relative a vizi apparenti o difformità quantitative dei Prodotti, incluso l’imballaggio, dovranno essere inviate al Venditore, per iscritto, a pena di decadenza, entro otto giorni dalla data di consegna; le denunce aventi per oggetto vizi occulti dei Prodotti, incluso l'imballaggio, dovranno essere comunicate al Venditore, per iscritto, a pena di decadenza, entro otto giorni dalla data in cui il lamentato vizio è stato o avrebbe ragionevolmente dovuto essere scoperto da parte dell'Acquirente. L'azione si prescrive, in ogni caso, entro un anno dalla consegna.
3 ) Le denunce devono essere formulate in modo da permettere al Venditore ovvero ad un terzo di verificarne la fondatezza, e pertanto devono indicare il numero di lotto nonché gli estremi del documento di trasporto e della fattura e qualora il prodotto sia stato rivenduto dovranno essere indicati i successivi acquirenti. Le denunce dovranno indicare altresì in quali circostanze ed in quali condizioni il Prodotto è stato utilizzato.
4 ) Nel caso in cui la denuncia non sia stata inviata al Venditore per iscritto entro il termine di cui al presente articolo e nel rispetto delle modalità sopra indicate, l'Acquirente si intende decaduto da qualsiasi garanzia prestata dal Venditore, incluso il risarcimento di eventuali danni.
5 ) Qualora il Venditore dovesse ritenere fondata una eventuale domanda dell'Acquirente connessa alla asserita sussistenza di vizi dei Prodotti, il Venditore stesso potrà, a propria insindacabile scelta ed a proprie spese, sostituire i Prodotti. È escluso ogni altro rimedio di legge quale la risoluzione del contratto o la riduzione del prezzo.
6 ) Nel caso in cui le parti non addivenissero ad un componimento bonario di una vertenza relativa a germinazione, autenticità della specie, purezza varietale, purezza tecnica o salute, sia l'Acquirente che il Venditore potranno richiedere una perizia da parte del Naktuinbouw (Stazione ISTA), organismo con sede legale in Roelofarendsveen, Paesi Bassi o ad altro organismo terzo ed indipendente individuato di comune accordo dalle parti, a spese della parte soccombente. In caso di una controversia avente ad oggetto la salute, è ritenuta preferibile l'applicazione dei metodi accettati dal ISHI (International Seed Health Iniziative). Il risultato della perizia sarà vincolante per entrambe le parti; è comunque fatto salvo il diritto delle parti di adire l’autorità giudiziaria competente ai sensi dell’art. 19 delle Condizioni Generali per risolvere eventuali contrasti sorti tra le parti concernenti gli effetti derivanti dalla perizia di cui sopra.


ARTICOLO 11 - LIMITAZIONE DI RESPONSABILITÀ.
1 ) Il Venditore non è responsabile per danni causati da, o comunque connessi a Prodotti difettosi, inclusi gli imballaggi, a meno che tali danni non siano stati cagionati da dolo o colpa grave del Venditore.
2 ) Nell'eventualità in cui il Venditore dovesse essere responsabile per i danni subiti dall'Acquirente, la responsabilità deve intendersi limitata al prezzo netto di vendita dei Prodotti (IVA esclusa).
3 ) Il Venditore non è responsabile per eventuali danni indiretti subiti dall'Acquirente quali, a mero titolo esemplificativo, le eventuali perdite di profitto subite dall'Acquirente.
4 ) Il Venditore non è responsabile per i danni derivanti da eventuale ritardo nella consegna dei Prodotti.
5 ) L'Acquirente è tenuto a limitare il più possibile il danno derivante dai Prodotti per cui abbia richiesto un risarcimento.
6 ) L'azione per l’eventuale risarcimento danni si prescrive, in ogni caso, entro un anno dalla consegna.


ARTICOLO 12 - USO E GARANZIA.
1 ) Nessuna garanzia si applica alle specifiche tecniche descrittive del Prodotto, ove esistenti: nel caso in cui i Prodotti consegnati non siano conformi alle specifiche descrittive indicate nel catalogo del Venditore della stagione di vendita di riferimento, il Venditore dovrà informare l'Acquirente della suddetta circostanza senza alcun ulteriore onere a proprio carico.
2 ) Il Venditore non garantisce che i Prodotti consegnati all'Acquirente siano conformi allo scopo a cui sono destinati dall'Acquirente. L'Acquirente riconosce esplicitamente che, anche con i Prodotti della migliore qualità, il successo della coltivazione dipende da eventi indipendenti dalla qualità del Prodotto, quali, esemplificativamente, metodi di coltivazione, condizioni climatiche e del terreno.
3 ) Tutti i dati qualitativi del Prodotto indicati dal Venditore per iscritto sono basati esclusivamente su test ripetibili ed indicano esclusivamente il risultato ottenuto dal Venditore al momento dell’esecuzione dei test e secondo le condizioni esistenti in quel momento. In considerazione di quanto sopra e della circostanza che i test hanno ad oggetto Prodotti naturali, i cui risultati dipendono in larga parte dal terreno, dal metodo di coltivazione e da circostanze climatiche, tali dati debbono ritenersi meramente indicativi e deve ritenersi esclusa una qualsiasi garanzia del Venditore in ordine ai dati qualitativi forniti ed alla riproducibilità da parte dell’Acquirente dei medesimi risultati ottenuti dal Venditore.
4 ) Tutte le garanzie del Venditore vengono meno nel caso in cui l'Acquirente rielabori i Prodotti o li ponga in condizioni tali da dover essere rielaborati; riconfezioni i prodotti o li ponga in condizioni da tali da rendere necessario un riconfezionamento, o utilizzi e/o conservi i prodotti in modo scorretto o li ponga in condizioni tali da causarne un uso e/o una conservazione scorretti.
5) Il venditore non garantisce in alcun modo che l'utilizzo della merce consegnata non viola alcun diritto (di proprietà intellettuale) di terze parti.


ARTICOLO 13 - INDENNIZZO.
1 ) L'Acquirente dovrà tenere indenne il Venditore da qualsiasi pretesa di terzi avente ad oggetto il risarcimento di danni asseritamente causati da o comunque connessi ai Prodotti forniti dal Venditore, incluse pretese che siano stati avanzati nei confronti del Venditore in qualità di produttore sulla base di normative applicabili alla responsabilità del produttore in qualsiasi Paese, salvo che il danno sia stato causato da dolo o colpa grave del Venditore.
2 ) L'Acquirente dovrà stipulare un’adeguata polizza assicurativa a garanzia delle possibili pretese di terzi e responsabilità che possano dare origine all’indennizzo di cui al precedente comma 1; a prima richiesta del Venditore, l’assicurazione sarà sottoposta al Venditore stesso per la sua approvazione.


ARTICOLO 14 - CONSIGLI COLTURALI, DESCRIZIONI VARIETALI, INFORMAZIONI.
1 ) Le descrizioni, le illustrazioni, i consigli colturali e qualsiasi altra informazione, per esempio sulle date di scadenza, sotto qualsiasi forma compaiano nei listini, nei cataloghi, nelle etichette e/o nelle confezioni del Venditore, si basano nel modo più preciso possibile su quanto rilevato dalle prove e dalla pratica. È esclusa qualsiasi responsabilità da parte di Venditore per eventuali difformità manifestatesi nel prodotto coltivato rispetto a quanto indicato nelle descrizioni, illustrazioni ed informazioni. È una precisa responsabilità dell'Acquirente conservare il seme in modo appropriato così come valutare se i prodotti sono adatti al tipo di coltivazioni che si intendono effettuare ed alle condizioni ambientali.
2 ) Nelle informazioni ed in generale nella documentazione fornita dal Venditore, i termini "immunità", "resistenza" e "suscettibilità" avranno il seguente significato:
"Immunità": non essere soggetto ad attacco o infezione da parte di un determinato parassita o patogeno.
"Resistenza": è la capacità di una varietà vegetale di limitare la crescita e lo sviluppo di un determinato parassita o patogeno e/o il danno che provoca, rispetto a varietà suscettibili poste nelle medesime condizioni ambientali e di pressione infettiva del parassita o del patogeno. Le varietà resistenti possono, tuttavia, mostrare alcuni sintomi di malattia o di danno in presenza di una forte pressione da parte di parassiti o patogeni.
Vengono definiti due livelli di resistenza:
(i) Resistenza elevata / standard (HR): varietà vegetale in grado di limitare fortemente la crescita e lo sviluppo di un determinato parassita o patogeno, in condizioni normali di pressione infettiva, se confrontate con varietà suscettibili. Queste varietà vegetali possono tuttavia manifestare alcuni sintomi o danni in condizioni di elevata pressione da parte di parassiti o patogeni.
(ii) Resistenza moderata / media (IR): varietà vegetali in grado di limitare la crescita e lo sviluppo di determinati parassiti o patogeni, ma che possono mostrare una gamma più ampia di sintomi o danni, se confrontate con varietà con resistenza elevata / standard. Le varietà con resistenza moderata / media manifesteranno comunque sintomi o danni meno marcati rispetto alle varietà suscettibili, se coltivate in condizioni ambientali simili e/o con la medesima pressione infettiva di parassiti o patogeni.
"Suscettibilità": è l'incapacità di una varietà vegetale di limitare la crescita e lo sviluppo di un determinato parassita o patogeno.


ARTICOLO 15 - FORZA MAGGIORE.
1 ) Per forza maggiore si intendono le circostanze che esulano dal controllo del Venditore e che impediscono il regolare adempimento del Contratto. Sono inclusi, se e nella misura in cui impediscano o ostacolino il rispetto del Contratto: scioperi, improvvisa scarsità generale delle materie prime o di altri materiali o servizi necessari al rispetto del Contratto, imprevedibile situazione di inattività dei fornitori e/o di altri terzi da cui dipende il regolare adempimento del Contratto da parte del Venditore e qualsiasi situazione ostativa al trasporto dei Prodotti.
2 ) Al verificarsi di un evento di forza maggiore il Venditore è tenuto ad informare prontamente l'Acquirente.
3 ) Se la condizione di forza maggiore dovesse continuare per un periodo superiore a due mesi, ad entrambe le parti è riconosciuto il diritto di recedere dal Contratto, fermo l'adempimento da parte dell'Acquirente alle obbligazioni di pagamento del prezzo e di rimborso delle spese relativamente ai Prodotti già consegnati. Il Venditore non sarà tenuto alla corresponsione di alcun indennizzo o risarcimento all'Acquirente.


ARTICOLO 16 - ULTERIORE UTILIZZO/COLTIVAZIONE - ISPEZIONI.
1) L’Acquirente non è autorizzato ad usare i Prodotti consegnati per ulteriore produzione e/o riproduzione di materiale di propagazione, né per ulteriore “riproduzione a mezzo talea”.
2 ) Nel caso in cui le merci siano vendute a terzi, l'Acquirente è tenuto a far valere questa regola anche nei confronti dei terzi sotto la penalità a suo carico del risarcimento dei relativi danni.
3) L’Acquirente, in ogni caso, si impegna a consentire al Venditore, o a chiunque effettui controlli per conto del Venditore, un accesso diretto alla propria Azienda, incluse espressamente tutte le aree produttive, anche di terzi ma gestite dall’Acquirente.


ARTICOLO 17 - UTILIZZO DI MARCHI, LOGHI ED ALTRI SIMBOLI.
1 ) L'Acquirente non può utilizzare i marchi, i loghi ovvero altri simboli del Venditore per distinguere i propri prodotti da quelli delle altre aziende né può utilizzare i marchi, i loghi ovvero altri simboli idonei ad ingenerare confusione con quelli propri del Venditore. Tale disposizione non si applica al commercio dei prodotti nelle confezioni originali che il Venditore ha fornito con i relativi marchi, loghi o altri simboli distintivi.
2 ) Se i beni consegnati sono venduti a terzi, l'Acquirente è tenuto a far valere questa regola anche nei confronti dei terzi sotto la penalità a suo carico del risarcimento dei relativi danni.


ARTICOLO 18 - CONVERSIONE.
1 ) Nel caso in cui una delle presenti Condizioni Generali dovessero essere ritenuta invalida, sarà automaticamente sostituita da un valida e simile condizione che persegua il medesimo fine della condizione invalida e/o inefficace.
2 ) In ogni caso l’invalidità e/o inefficacia della suddetta Condizione Generale non si estende alle altre Condizioni Generali che restano comunque valide e pienamente efficaci.


ARTICOLO 19 - CONTROVERSIE.
1 ) Le parti si impegnano a risolvere in via amichevole qualsiasi controversia derivante o comunque connessa all’esecuzione, adempimento, interpretazione, efficacia, validità delle presenti Condizioni Generali e dei singoli Contratti.
2 ) Qualora le parti non dovessero addivenire ad un componimento bonario delle vertenze insorte in merito al presente contratto, sarà competente in via esclusiva il Foro nel cui circondario ha domicilio o residenza il consumatore.


ARTICOLO 20 - LEGISLAZIONE APPLICABILE.
1 ) Tutti gli accordi tra il Venditore e l'Acquirente sono soggetti alla legge italiana. Inoltre, nel caso il Venditore e l'Acquirente non siano domiciliati nello stesso paese, sarà applicabile la "Convenzione delle Nazioni Unite sul Commercio Internazionale delle Merci", salvo che la stessa non sia derogata dalla presenti Condizioni Generali.


ARTICOLO 21 - NORME ED USI ISF.
1 ) Ai Contratti e/o alle Offerte si applicano anche le Norme ed Usi per il Commercio delle Sementi ad uso Semina (Raccolta di Norme ed Usi ISF, edizione vigente al momento della conclusione del Contratto) della Federazione Sementiera Internazionale (ISF), che l'Acquirente dichiara di conoscere, salvo che le stesse non siano derogate dalle Condizioni Generali.


CONDIZIONI DI VENDITA AGGIUNTIVE PER VENDITE SEME AL METRO QUADRATO
ARTICOLO 22 - QUANTITÀ.
La quantità di seme da acquistare sarà determinato in accordo con consulente tecnico del Venditore e dell’Acquirente. La quantità stabilita sarà riportata nel modulo d’ordine. Per determinare la quantità di seme è necessario definire preventivamente i metri quadrati che l’Acquirente utilizzerà per la coltivazione delle piante. Il numero dei metri quadrati dovrà essere riportato nel modulo d’ordine. Il punto di partenza per il calcolo delle piante per metro quadrato sarà di 2,5 (due piante e mezza) per metro quadrato, il Venditore e l’Acquirente potranno accordarsi diversamente indicando sul modulo d’ordine quanto stabilito. Una deviazione dal sopraccitato punto di partenza potrebbe comportare conseguenze sul prezzo netto per metro quadrato.


ARTICOLO 23 - PAGAMENTO.
1 ) Il prezzo per metro quadrato netto come definito sul modulo d’ordine è valido per un periodo di coltivazione come definito dal modulo d’ordine. “Netto” significa che viene presa in considerazione solamente la superficie sulla quale avverrà la coltivazione delle piante per la determinazione del numero dei metri quadrati.
2 ) La fatturazione delle competenze dovute per il seme avverrà in una unica soluzione a seguito della spedizione del seme.


ARTICOLO 24 - UTILIZZO DEL SEME.
1 ) L’Acquirente utilizzerà (necessariamente) il seme solamente per una produzione di piante per il numero di metri quadrati ed il periodo di produzione definiti dal modulo di ordine. Nel caso in cui la varietà sia coltivata in più metri quadrati di quelli concordati nel modulo d’ordine, l’Acquirente pagherà al Venditore due volte il prezzo, come menzionato nell’articolo 17, per metro quadrato per ogni metro che eccede il numero di metri quadrati concordati nel modulo d’ordine, Qualora, a seguito della coltivazione delle piante, resti seme residuo, il Venditore lo ritirerà. Qualora, dopo avere effettuato il trapianto dei metri quadri definiti dal modulo d’ordine, rimanessero giovani piantine, queste saranno distrutte, in presenza di personale dell’azienda.
2 ) All’Acquirente non è concesso di fornire seme o qualsiasi altro materiale di una varietà, in qualsiasi forma a Terze Parti. All’Acquirente è consentito di fornire seme al Vivaista se: i) il Vivaista utilizza il seme per la produzione di piantine per l’Acquirente in conformità con il numero di piante a metro quadrato e il periodo di coltivazione definiti sul modulo d’ordine e ii) il Vivaista restituisca il seme residuo dalla produzione delle piantine all’Acquirente.

 
 

Rijk Zwaan  |  P.O. Box 40 |  2678 ZG  De Lier  |  The Netherlands  |  T: +31 (0)174 532 300  |  F: +31 (0)174 532 163  |  E:  |  W: http://www.rijkzwaan.com