La storia di Daniele

"L’innovazione è fondamentale per essere competitivi sul mercato"

Membro di una famiglia storica di agricoltori dell’agropontino, Daniele Marangoni è partner del progetto della Trial Station Latina, una delle stazioni di ricerca e sviluppo Rijk Zwaan in Italia. Oltre a mettere a disposizione lo spazio su cui la struttura sorge, Daniele è responsabile della parte produttiva.

Trial Station Latina Rijk Zwaan

Un rapporto di lungo periodo

"Conosco Rijk Zwaan da oltre vent’anni, perché acquistavo i semi di cavolo rapa per il mio vivaio. Ecco perché ho aderito con entusiasmo al progetto della nuova stazione che l’azienda intendeva avviare in questa zona per lo sviluppo delle varietà orticole del futuro”

Produttori da generazioni

“Mio padre è arrivato qui dal Veneto quando aveva sette anni, ai tempi della bonifica. Per chi come me è in questo mondo da sempre, è stimolante poter essere parte del processo innovativo. All’interno della stazione coltiviamo prodotti importanti per l’area come lo zucchino, lo spinacio, il cavolo rapa, la valeriana, il ravanello, la lattuga, il cetriolo, l’anguria, il pomodoro, la melanzana, il peperone e lavoriamo insieme ai breeder per le nuove specie che  Rijk Zwaan sta implementando, come il finocchio, la rucola, l’asparago e altre ancora”.  

Innovazione necessaria per chi produce

“E’ una grande soddisfazione contribuire attivamente allo sviluppo di nuovi prodotti. L’innovazione in ambito agricolo è fondamentale, servono varietà resistenti che prevedano meno trattamenti sulla pianta perché questo si traduce in minori costi per i produttori e prodotti più sani per il consumatore. Faccio un esempio: fino a qualche anno fa nello zucchino si producevano circa mille quintali per ettaro, oggi con le nuove varietà selezionate dalla ricerca arriviamo fino a mille e cinquecento quintali. I prezzi che i supermercati pagano non sono cambiati ma i costi sono aumentati, quindi è ovvio che sono le nuove varietà a permetterci di restare sul mercato.”