Rijk Zwaan: innovazione continua per le aziende che coltivano zucchino

Nonostante le prime varietà di zucchino Rijk Zwaan siano state introdotte nel 2017, l’azienda sementiera considera di notevole importanza la coltura dello zucchino. In linea con la chiara ambizione di creare valore aggiunto per i suoi partner, nel 2021 Rijk Zwaan è stata la prima a lanciare sul mercato varietà resistenti al New Delhi, favorevolmente accolte dai produttori dell'Europa meridionale. "La nostra missione è innovare", afferma Alessandro Silvestrelli, Crop Manager Zucchino di Rijk Zwaan. Insieme al Crop Coordinator Gabriele Lippi, ci offre un'anteprima delle altre innovazioni in serbo per il settore.

Una coltura versatile sotto ogni aspetto

Gli zucchini, o zucchine, sono una delle cinque principali verdure coltivate e consumate a livello mondiale. Adatte sia per produzioni in pieno campo sia in serra o tunnel, sono destinate al consumo locale ma anche all’esportazione. La loro versatilità è data dal fatto che possono essere cucinate e mangiate in svariati modi (fritte, ripiene, grigliate), fungere da ingrediente base per una vellutata o persino diventare degli spaghetti “veggie”, a basso contenuto di carboidrati. "Un ortaggio così versatile doveva per forza far parte della nostra gamma, quindi una decina di anni fa è stato naturale decidere di investire nello sviluppo di varietà di zucchino", afferma il Crop Manager Zucchino di Rijk Zwaan, Alessandro Silvestrelli.

Un valore aggiunto per tutta la filiera

Secondo il Crop Coordinator Gabriele Lippi, l'azienda ha stabilito standard elevatissimi. "Anche se siamo entrati in questo mercato solo pochi anni fa, la nostra ambizione è quella di introdurre varietà resistenti e con tratti nuovi e distintivi. L'innovazione è nel nostro DNA. L'obiettivo è includere, nelle nostre varietà di zucchino, caratteristiche che creino valore aggiunto per tutta la filiera, come la facilità di raccolta, una maggiore conservabilità e un pacchetto completo di resistenze in modo che i produttori possano utilizzare meno pesticidi. Un altro fattore che prendiamo in esame è sviluppare varietà che possano far fronte ai cambiamenti climatici. Il tutto è pensato per aiutare le aziende agricole a incrementare la redditività".

Introduzione di Delhi Defense

Un buon esempio di quanto sopra illustrato sono gli zucchini della gamma Delhi Defense una soluzione unica lanciata nel 2021 contro il Tomato leaf curl New Delhi virus (ToLCNDV o "virus New Delhi"), trasmesso dalla mosca bianca. "Questo virus è stato un problema enorme, in particolare negli ultimi sette anni nell'area mediterranea, causando perdite di produzione fino all'80%, compromettendo la qualità del prodotto. La situazione è risultata ancora più problematica a causa della mosca bianca e dal clima con estati sempre più lunghe e inverni più miti", continua Lippi.

Il valore dimostrabile delle resistenze

Dal loro lancio sul mercato ad oggi, le prime due varietà Delhi Defense di Rijk Zwaan, Perseverance RZ F1 e Draconis RZ F1, sono utilizzate da un numero sempre maggiore di produttori in coltura protetta. "Dopo un anno di produzioni di successo, le aziende agricole hanno sperimentato in prima persona quanto sia preziosa questa resistenza. Spesso è l'unico modo per rimanere sul mercato. Ora stiamo ricevendo molte richieste, non solo dai produttori spagnoli e italiani, ma anche da altre aree come la Francia e il Marocco", conclude Lippi.